Scoprire la Sardegna grazie al turismo sostenibile:
il B&B Sa Pardina a Orroli

cos'è il turismo sostenibile - gioielli sardi

La Sardegna è una terra magica. Quest’isola ricca di arcipelaghi, circondata dal mare e cosparsa di laghi, montagne, distese e fiumi, è un piccolo mondo a sé, capace di raccontare storie senza tempo. Una parte di lei si allontana dalle coste, e vive attraverso i piccoli borghi incastonati nella terra che, da nord a sud, sono fatti di volti, arti e tradizioni.

Questa è la “Sardegna Selvaggia”, una parte della nostra terra per decenni quasi oscurata dalle meravigliose coste e dal mare cristallino, ma che negli ultimi anni sta sempre più attirando l’attenzione grazie a un nuovo modello di vacanza che sta conquistando il mondo: il turismo sostenibile.

Cos’è il turismo sostenibile

Secondo la definizione Treccani, il turismo sostenibile è “l'insieme di quelle attività di fruizione turistica che […] non provocano la modificazione dei paesaggi e l'alterazione del genere di vita delle popolazioni ospiti, ma […] associano queste ultime ai benefici del t., […], garantiscono forme di protezione delle risorse ambientali, […] e riescono a integrare il t. nel quadro delle altre attività economiche praticate dalle popolazioni locali.”

A noi, piace definire il turismo sostenibile come l’opportunità per i turisti provenienti da tutto il mondo, di scoprire la vera essenza della Sardegna, come:

  • La storia, parte integrande della natura;

  • Gli usi e costumi locali, narrati dalle voci degli abitanti;

  • L’enogastronomia, rigorosamente a Km0;

  • Il borgo, che si trasforma e diventa un’unica guida che accoglie e conduce.

Il turista tornerà così a casa ricco di esperienze da raccontare e portando sempre con sé una parte della Sardegna.

In vacanza a Orroli, nel Sarcidano

Nel piccolo borgo di Orroli, custodito nella regione del Sarcidano e a soli 70 chilometri da Cagliari, vivere un’esperienza di turismo sostenibile è ancora più semplice e divertente. In questi anni, Paolo Schirru, local expert guide e imprenditore locale, ha iniziato a raccontare online e a tutti i turisti di passaggio, la vera storia di questa terra, tra passato, presente e futuro.

A piedi per le vie del paese (e prossimamente a bordo della sua Giardinetta), Paolo guida i turisti tra le viuzze di Orroli, spiegandone tutte le meraviglie come:

  • il Lago Mulargia, specchio d’acqua ideale per la pesca sportiva e per uscite in kayak;

  • il Parco Su’ Motti, ideale per il trekking e un vero e proprio corridoio naturale all’interno della storia della Sardegna;

  • il Nuraghe Arrubiu, il più importante nuraghe di quest’area, visitabile tutto l’anno e in combinazione con degustazione di prodotti locali.

Inoltre, affidandosi a una rete di locali esperti negli sport estremi, nell’escursionismo, nella fotografia, nel mondo dell’enogastronomia, e molto altro, Paolo organizza soggiorni personalizzati per i suoi ospiti, offrendogli la possibilità di vivere un’esperienza in Sardegna su misura.

Soggiorno eco-friendly al B&B Sa Pardina

Ad accogliere gli ospiti per un soggiorno eco-friendly in Sardegna ci pensa il B&B Sa Pardina, antica dimora ristrutturata a inizio anni 2000, secondo quelle che anni dopo sarebbero diventate le regole della sostenibilità.

Qui è possibile scegliere tra le 3 ampie camere e una suite dotate di tutti i comfort, in uno stile classico ma elegante che non snatura lo spirito stesso del paese e della location. Ogni giorno una ricca colazione di prodotti locali inaugura la giornata e, su richiesta, è possibile organizzare pranzi al sacco o romantici aperitivi con vino, formaggi e salumi locali. Sa Pardina accoglie i suoi turisti tutto l’anno, per mostrare ogni sfaccettatura di questa terra.

È dalla semplicità, dall’attenzione e dai dettagli che le piccole cose diventano grandi emozioni. Per la tua prossima vacanza in Sardegna, regalati la possibilità di scoprirla davvero.